Implantologia

Che cos'è l'implantologia dentale

L'implantologia dentale si usa in mancanza di uno o più denti e consiste nell'inserimento nell'osso mascellare o mandibolare di pilastri artificiali che, una volta integrati nell'osso stesso, potranno supportare uno o più denti artificiali in modo tale da recuperare completamente la funzione masticatoria

L' implantologia dentale dei nostri giorni consente di ripristinare i denti perduti in modo pressochè analogo a quello naturale, senza più ricorrere a fastidiose protesi rimovibili (cosiddette protesi mobili, conosciute come dentiere o scheletrati)

Oggigiorno, grazie all'implantologia dentale, riusciamo quasi sempre a realizzare delle protesi fisse che possono uguagliare per funzionalità estetica e durata, i denti naturali. Secondo studi più recenti, gli impianti praticati da un implantologo esperto, possono raggiungere altissime percentuali di successo a lungo termine.

Ma purtroppo, come ben si sa, non tutte le promesse fatte dalla pubblicità e dai media garantiscono la qualità dei servizi e delle competenze. Nel mercato confuso e concorrenziale dell'implantologia dentale la distinzione fra proposte serie e competenti e quelle meramente pubblicitarie e utilitaristiche è talvolta difficile ed il paziente in cerca di informazioni incontra parecchie difficoltà.

Esistono, numerosi produttori d'impianti, ma solo pochi sistemi sono suffragati da studi scientifici e garantiscono risultati a lungo termine.

Prima di intraprendere un trattamento implantare, i pazienti devono essere sottoposti a una valutazione clinica accurata per stabilire se il posizionamento dell'impianto possa rappresentare un rischio per la loro salute e se esistono fattori contrari che possano compromettere la capacità di guarigione dell'osso e dei tessuti molli circostanti (controindicazioni).

Analogia tra Dente Naturale ed Impianto Endosseo

Share by: